News

26 Luglio 2022

Viterbo Bella di Sera, sabato 30 luglio per le vie del centro dalle 20 alle 24

Negozi aperti, musica e artisti di strada. Aperti anche i luoghi di cultura come chiese, le storiche sale comunali e il Museo dei Portici

Sabato 30 luglio Viterbo Bella di Sera. Dalle ore 20 alle ore 24 shopping, animazione e artisti di strada su Corso Italia, via Marconi, via Roma e via Saffi. Intrattenimento musicale in tre piazze lungo il percorso: cover band di Vasco Rossi in piazza Mario Fani (via Saffi), dj set con musica latino-americana a piazza della Repubblica e dj set anni ’70-’80-’90 a piazza del Plebiscito. Fino alla mezzanotte sarà inoltre possibile visitare le sale storiche di Palazzo dei Priori e il Museo dei Portici di Palazzo dei Priori (sede distaccata del museo civico e parte integrate del Mu.Vi – Musei di Viterbo), il cui ingresso, si ricorda, essere gratuito per i residenti viterbesi. Aperte in via straordinaria anche le chiese ubicate lungo il percorso dell’evento.Programma e spirito dell’iniziativa sono stati illustrati nella mattinata di ieri, nella sala consiliare di Palazzo dei Priori, dalla sindaca Chiara Frontini e dall’assessore allo sviluppo economico locale e turismo Silvio Franco.

“Viterbo Bella di Sera è un primo passo verso la rinascita del centro – ha spiegato la sindaca Chiara Frontini, con delega a interim per il rilancio del centro storico – Non è un evento a sé. È solo l’inizio di una serie di iniziative che in questi cinque anni vedranno coinvolti più settori. Il nostro obiettivo è quello di far tornare il nostro centro storico vivo e vitale. È un obiettivo che richiede tempo, impegno, attenzione e una collaborazione condivisa di più parti: amministrazione, cittadini e commercianti. Commercianti che ho avuto modo di incontrare più volte e che fin da subito si sono mostrati interessati a questa nostra iniziativa, condividendone lo spirito”. Viterbo Bella di Sera sarà un appuntamento dedicato ai viterbesi e ai commercianti, ma sarà anche un evento culturale.

“La rinascita del centro non può dipendere da un singolo settore – ha proseguito la sindaca Frontini -: è un obiettivo che dovrà essere conseguito attraverso il coinvolgimento e la stretta collaborazione di più settori. Per questa occasione vediamo sul campo l’assessorato allo sviluppo economico e turismo con l’assessore Silvio Franco e l’assessorato alla cultura e all’educazione con l’assessore Alfonso Antoniozzi. In altre iniziative saranno coinvolti altri settori impegnati su aspetti e progetti legati ad esempio al decoro, alla sicurezza, al sociale.

“Invitiamo tutti ad aderire a questa prima iniziativa in centro – ha concluso la sindaca Frontini -: mi rivolgo ai cittadini affinché partecipino e ai commercianti affinché aderiscano con l’apertura serale delle loro attività. Solo insieme potremo restituire dignità al nostro centro storico”.

“Viterbo Bella di Sera rientra in quella serie di passi che farà questa amministrazione per fornire una visione diversa di rinascita del nostro centro storico – ha sottolineato l’assessore Franco -. L’evento del 30 luglio rappresenterà il primo di questa lunga serie. Sabato prossimo il centro storico estenderà l’orario di apertura dei negozi fino alla mezzanotte. Sarà un’occasione per incentivare lo shopping e al tempo stesso far vivere il centro storico grazie alla partecipazione dei viterbesi e dei turisti che in questo periodo si trovano in città. Abbiamo scelto di vivacizzare le vie e le piazze con animazione, artisti di strada e musica. Generi musicali diversi in tre diverse piazze del centro. Nessun palco e nessun concerto, ma semplicemente dei momenti di socializzazione e intrattenimento. A tutto questo abbiamo aggiunto l’apertura serale delle chiese, di Palazzo dei Priori e del museo dei Portici”.

La sindaca Frontini e l’assessore Franco hanno entrambi ringraziato gli stessi commercianti, la Diocesi di Viterbo per aver autorizzato l’apertura delle chiese, Archeoares per il prolungamento dell’orario di apertura di sale storiche e museo di Palazzo dei Priori. Un ringraziamento lo hanno rivolto inoltre al personale comunale dei due settori coinvolti che ha consentito davvero in poco tempo la predisposizione di tutti gli atti amministrativi necessari.

Insieme alla prima cittadina e all’assessore anche il presidente del consiglio Chiatti, i consiglieri comunali Martinengo ed Onofri, Purchiaroni, Nunzi, Bruzziches, Pietrangeli e Buzzi.

Nel corso della presentazione è intervenuto inoltre Fabrizio Cardoni, storico commerciante del centro, che ha auspicato grande adesione all’iniziativa da parte delle attività commerciali.

 

Ultimi articoli

News 13 Agosto 2022

Campagna SOS CALDO – Il Comune con i nonni e i fragili

Un’importantissima iniziativa dell’Assessorato alle Politiche Sociali vedrà da oggi coinvolti i nonni della nostra città: dal 13 agosto al 4 settembre l’associazione Progetto Futuro Onlus consegnerà medicinali e beni generi di prima necessità agli anziani del nostro Comune.

News 12 Agosto 2022

Aperture delle attività di ristorazione nei giorni di Ferragosto

La rivitalizzazione del centro storico di Viterbo rappresenta una priorità della nuova amministrazione che, non a caso, ha istituito un’apposita delega che fa capo al Sindaco.

News 12 Agosto 2022

Concessione di contributi per servizio di trasporto scolastico degli alunni con disabilità residenti nel Comune di Viterbo e frequentanti le Istituzioni Scolastiche secondarie di II grado statali o paritarie o i Percorsi triennali di IeFP. Anno Scolastico 2022/023

Il Comune rende noto che per l’anno scolastico 2022/2023 è prevista la concessione di contributi economici alle famiglie per il trasporto degli studenti con disabilità certificata, residenti nel Comune di Viterbo, che frequentano le Istituzioni Scolastiche statali o paritarie o i Percorsi triennali di formazione.

News 12 Agosto 2022

Fornitura gratuita totale o parziale libri di testo, dizionari, libri di lettura scolastici, sussidi didattici o notebook o tablet- Anno Scolastico 2022/2023

Il Comune di Viterbo, rende noto l’avviso attraverso il quale è prevista per l’Anno Scolastico 2022/2023 la fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo e per sussidi didattici digitali o notebook a favore degli alunni residenti nell’ambito delle politiche delle famiglie meno abbienti.

torna all'inizio del contenuto