News

20 Giugno 2022

Stagione estiva 2022, prevenzione rischio incendi boschivi: divieto di accendere fuochi fino al 30 settembre. C’è l’ordinanza del commissario Scolamiero

Fino al 30 settembre è vietato accendere fuochi e compiere ogni altra azione che possa arrecare pericolo di incendio. Questo in sintesi quanto previsto nell’ordinanza (n. 21 del 7 giugno 2022) firmata dal commissario straordinario Antonella Scolamiero, con i poteri del sindaco.

Nel provvedimento, in linea con quanto stabilito dalla Presidenza del Consiglio dei ministri in materia di attività antincendio boschivo per la stagione estiva 2022, e dalla Regione Lazio, si legge che, allo scopo di scongiurare lo sviluppo di incendio di interfaccia durante il periodo di grave pericolosità di incendio, in tutte le aree del comune a rischio di incendio di vegetazione o di incendio boschivo e/o in aree immediatamente a esse adiacenti, è tassativamente vietato accendere fuochi di ogni genere, far brillare mine o usare esplosivi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, usare motori (fatta eccezione per quelli impiegati per eseguire lavori forestali autorizzati e non in contrasto con le PMPF – prescrizioni di massima e di polizia forestale – ed altre norme vigenti), fornelli o inceneritori che producano faville o brace. È vietato inoltre aprire o ripulire i viali parafuoco con l’uso del fuoco, fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese o qualsiasi altro materiale acceso o allo stato di brace e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo immediato o mediato di incendio, esercitare attività pirotecnica, accendere fuochi d’artificio, lanciare razzi di qualsiasi tipo e/o mongolfiere di carta, meglio note come lanterne volanti dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici. E ancora, è vietato fermarsi o sostare al di sopra di vegetazione secca con mezzi a motore caldo, transitare e/o sostare con autoveicoli su viabilità non asfaltata all’interno di aree boscate, fatta eccezione per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo–pastorali nel rispetto delle norme e dei regolamenti vigenti, mantenere la vegetazione infestante e rifiuti facilmente infiammabili nelle aree esposte agli incendi, specialmente vicino ad abitazioni e fabbricati.

Nella stessa ordinanza sono inoltre riportate le disposizioni per gli enti di gestione di infrastrutture e servizi, le prescrizioni generali e le attività di prevenzione, le norme applicabili di riferimento e le sanzioni in caso di mancata osservanza degli obblighi e dei divieti indicati.

La versione integrale dell’ordinanza è consultabile sul sito istituzionale www.comune.viterbo.it – sezione albo pretorio, oppure sulla home page, sezione Utilità > Protezione civile o direttamente al link https://www.comune.viterbo.it/protezione-civile/ ).

Ultimi articoli

News 4 Luglio 2022

Tuscia Film Fest, attenzione alla viabilità

Torna la rassegna cinematografica Tuscia Film Fest.

Eventi 4 Luglio 2022

Conferenza stampa Stagione teatrale Ferento, martedì 5 luglio alle 11 presso Palazzo dei Priori

Martedì 5 luglio alle ore 11, nella sala consiliare di Palazzo dei Priori, verrà presentata la stagione teatrale di Ferento, edizione 2022.

Eventi 4 Luglio 2022

Tuscia Film Fest 2022: film, ospiti e programma della diciannovesima edizione

Appuntamento dall’8 al 16 luglio nell’arena di piazza San Lorenzo a Viterbo.

News 3 Luglio 2022

La sindaca Frontini ringrazia il commissario straordinario Scolamiero per il lavoro a Palazzo dei Priori

Rivolgo un sentito e sincero ringraziamento al prefetto Antonella Scolamiero per aver gestito e guidato il Comune di Viterbo con competenza, eleganza e professionalità nel delicato periodo che l’ha vista commissario straordinario.

torna all'inizio del contenuto