Eventi

9 Agosto 2021

56esima stagione di spettacoli – Tramonti in scena: Marco Morandi e Claudia Campagnola in “Chi mi manchi sei tu. Omaggio a Rino Gaetano”, martedì 10 agosto (inizio ore 19.30) a Ferento

Nell’area terme di Ferento martedì 10 agosto (ore 19.30) per la 56esima stagione estiva di Ferento – “Tramonti in scena” sarà la volta di Marco Morandi, figlio del notissimo Gianni, e Claudia Campagnola in “Chi mi manchi sei tu. Omaggio a Rino Gaetano”, scritto e diretto da Toni Fornari.

In scena Claudia Campagnola veste i panni di una groupie di Rino Gaetano che racconta la sua esperienza vissuta accanto al cantautore.

Le groupie erano delle giovani fans che negli anni 60/70, oltre ad amare particolarmente la musica di un certo cantante, li seguivano nei loro tour, irresistibilmente attratte dal loro carisma, diventandone infatuate sostenitrici e intime amiche. Attraverso i suoi racconti scopriamo la vita di uno dei cantautori italiani più amati e discussi, che ha lasciato un patrimonio di canzoni che colpiscono ancora oggi, a distanza di più di 30 anni, per la loro modernità musicale e testuale.

Sarà possibile ascoltare le più belle canzoni di Rino Gaetano interpretate dal bravissimo Marco Morandi.

Tante le canzoni che saranno interpretate come “Tu..forse non essenzialmente tu”, “Cogli la mia rosa d’amore”, “Aida”; “Sfiorivano le viole”; “Spendi, spandi, effendi”, “Escluso il cane”, “E cantava la canzone”, “Sei ottavi”, “Mio fratello è figlio unico”, medley donne Gianna, Maria Berta; Nuntereggae più; “Ma il cielo è sempre più blu”, “A mano a mano”. Alcuni dei musicisti sul palco fanno parte del gruppo i RinoMinati, di cui Marco Morandi è la voce, che porta in giro per l’Italia la musica e le parole del cantautore calabrese celebre ancora oggi per le sue tante canzoni di successo, la sua voce ruvida, i suoi testi ironici.

Sul palco Morandi interagirà inoltre nella scena con Claudia Campagnola facendo rivivere dei momenti salienti della vita del tanto amato e compianto cantautore.

Lo spettacolo sarà preceduto, alle 18.30, dalla visita all’area archeologica di Ferento curata dall’associazione Archeotuscia.

FERENTO 2021 – 56esima STAGIONE TEATRALE ESTIVA – TRAMONTI IN SCENA

Organizzazione: Consorzio Teatro Tuscia

Direzione artistica: Patrizia Natale

Con il sostegno del Comune di Viterbo, Fondazione Carivit, Ance

www.teatroferento.it  / facebook: teatroferento

Prevendite online: www.ciaoticket.com

Prevendite a Viterbo: Underground e Ufficio turistico

Info spettacoli 393 9041725

Info biglietterie 328 7750233

Ultimi articoli

In evidenza 25 Settembre 2021

Restauro antiche porte in legno del centro cittadino, lunedì 27 settembre lavori a Porta della Verità

L’assessore Allegrini: “Traffico interrotto dalle ore 9,30 alle ore 18 fino al termine dell’intervento.

Eventi 23 Settembre 2021

Con l’autunno torna il Festival “I Bemolli sono blu & Viterbo in  Musica”

Il Festival “I Bemolli sono blu & Viterbo in Musica” (29 settembre-19 novembre 2021) promosso dall’Associazione Musicale Muzio Clementi e diretto dal Maestro   Sandro De Palma, compie quest’anno i suoi primi cinque anni e dopo il grande successo ottenuto anche nel 2020,  torna a Viterbo con un raffinato programma di Grande Musica.

Eventi 22 Settembre 2021

750 anni dal primo Conclave della storia e i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri: giovedì 23 settembre la presentazione degli eventi

Giovedì 23 settembre 2021, alle ore 18:30, il Comune e la Diocesi di Viterbo, in collaborazione con la Fondazione Carivit e la società Archeoares, presenteranno gli eventi organizzati per celebrare i due anniversari che caratterizzano l’anno in corso: i 750 anni dal primo Conclave della storia e i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.

Eventi 22 Settembre 2021

Torna a Viterbo lo Slow Food Village. Dal 24 al 26 settembre un evento diffuso con tanti appuntamenti che coinvolgeranno produttori, cuochi ed esperti di enogastronomia

Il cibo buono, pulito e giusto per tutti è nuovamente protagonista a Viterbo con lo Slow Food Village in programma dal 24 al 26 settembre con una formula originale, proprio nel rispetto delle normative Covid-19, ma senza rinunciare agli aspetti e alle modalità care a Slow Food.

torna all'inizio del contenuto