Eventi

23 Luglio 2021

56esima stagione di spettacoli – Tramonti in scena: “La prima volta”, Paolo Conticini all’Antico Teatro Romano di Ferento sabato 24 luglio

È il momento di Paolo Conticini con “La prima volta” sabato 24 luglio (ore 19,30), per la regia di Luigi Russo, nell’antico teatro romano per la 56esima stagione estiva di Ferento – “Tramonti in scena”.

Paolo Conticini legge,canta e racconta un po’ di sé: la famiglia, gli studi, i suoi primi lavori, poi l’incontro con Christian De Sica, che gli dà la possibilità di esprimersi come attore. È solo l’inizio di un percorso artistico in continua evoluzione ricco di soddisfazioni nel cinema, in tv e in teatro.

Tra un aneddoto e l’altro, Conticini legge e racconta le sue prime volte, ma è come se raccontasse la vita di tutti noi: le sue prime volte, le nostre prime volte, i suoi dubbi, sono i nostri, così come le occasioni perse e le piccole soddisfazioni. Coincidenze che narrano cose credibili.

Congiunzioni astrali favorevoli che hanno determinato eventi unici, le cosiddette sliding doors che ognuno di noi ha incontrato nella vita, che hanno inconsapevolmente costruito la struttura portante di una vita originale. Paolo Conticini confida le sue insicurezze, mostra le sue paure e le sue fragilità, permettendoci di vedere cosa c’è dietro l’immagine dell’attore bello e atletico, e ci fa scoprire l’essere umano tanto simile a quel nostro amico della porta accanto”.

Divertenti, poetiche, drammatiche esperienze che fanno riflettere gli spettatori su quanto è sorprendente la vita. Conticini, inoltre, condivide con il pubblico un’altra sua passione, il canto. Propone alcune canzoni che hanno un significato particolare nel suo mondo e che confermano le sue doti di artista a trecentosessanta gradi. Un breve e ironico bilancio di un uomo che a 50 anni ha imparato a fare della sua esistenza ciò che ha sempre sognato, e a metà del suo cammino sceglie con coraggio di condividere le sue esperienze, i suoi errori, e giocare a fare progetti per il futuro, perché consapevole che nella vita niente è facile ma nulla è impossibile.

Un leggio, una chitarra, storie e canzoni, gli ingredienti principali e leggeri di una performance di ottanta minuti circa, in cui Paolo Conticini fa dimenticare temporaneamente un momento storico difficile per tutto il mondo.

FERENTO 2021 – 56esima STAGIONE TEATRALE ESTIVA – TRAMONTI IN SCENA

Organizzazione: Consorzio Teatro Tuscia

Direzione artistica: Patrizia Natale

www.teatroferento.it / facebook: teatroferento

e mail: stagioneferento@libero.it

Prevendite online: www.ciaoticket.com

Prevendite a Viterbo: Underground e Ufficio turistico

Info spettacoli 393 9041725

Info biglietterie 328 7750233

Ultimi articoli

News 2 Dicembre 2022

Raccolta stradale straordinaria ingombranti, il prossimo appuntamento il 4 dicembre dalle 7 alle 10.45

Si ribadisce che sarà possibile conferire al massimo TRE pezzi per utenza, ovvero per veicolo. Armadi e altro mobilio in legno dovranno essere conferiti già smontati e ridotti di volumetria prima dell'accesso al punto di raccolta. L’appuntamento successivo sarà il prossimo 18 dicembre. 

News 2 Dicembre 2022

L’assessorato alla Bellezza e ai Monumenti del Comune di Viterbo lancia l’iniziativa Condividi la Bellezza

Mettere in rete il patrimonio della nostra città per amplificarne le potenzialità e generare un legame tra le iniziative e i viterbesi. Sulla base di questa visione l’assessorato alla Bellezza, guidato dal sottosegretario di Stato per la Cultura, Vittorio Sgarbi, lancia l’iniziativa “Condividi la Bellezza” che fonderà insieme tutte le attività poste in essere sin dalle prime settimane del suo insediamento.

Eventi 2 Dicembre 2022

Conferenza stampa di presentazione del Festival della Tuscia, sabato 3 dicembre alle ore 13 nella sala consiliare di Palazzo dei Priori

Interverranno alla conferenza Chiara Frontini, sindaca di Viterbo insieme ai sindaci degli altri comuni che ospiteranno i concerti: Paolo Dottarelli, sindaco di Bolsena Emanuele Maggi, sindaco di Bassano Romano Vittorio Sgarbi, sindaco di Sutri – in collegamento e gli artisti Massimo Spada, pianista – direttore artistico Festival della Tuscia Beatrice Rana, pianista

torna all'inizio del contenuto